Monday, April 17, 2006

L'URAGANO CHE HA RIVOLUZIONATO LA MIA VITA A BUBBLEWOODS


Capelli viola molto belli, magra, brufoletti sul viso, espressione tra il dolce l'inteligente e lo stralunato, capace di inciampare 40 volte in dieci secondi, capace di ridare l'allegria a tutti, capace di girare per almeno 9 ore di seguito cantando funiculì funiculà.

Questa è lei! la ragazza che amo, Alyce-Giada de Pissianus de Napoletanibus.

Devo dire che mi sono trovato in sintonia con lei quasi subito quando è entrata a Bubblewoods, ecco le prime considerazioni che ho fatto quando l'ho vista:

  1. è pazza
  2. è molto pazza
  3. è bella
  4. è dolce
  5. è simpaticissima

E' arrivata a scuola e come prima mossa di diplomazia ha deciso di prendere in giro due delle quattro case (Serpeverde, Corvonero, Grifondoro, Tassorosso) ha detto che la sua autostima sarebbe calata se fosse finita tra i Serpeverde o i Tassorosso in quanto li considerava dei mollaccioni (nessuno a Bubblewoods è un mollaccione)

Comunque viene smistata, ecco il suo smistamento! era il ventisette febbraio

--------------------------------------------

La luce abbagliante del giorno scavo' nella penombra dell'atrio dellascuola appena il Portone Magico si apri' per fare entrare la piccolastrega. Il vento teso dal nord spazzo' i rotoli di polvere e insieme adAlyce entrarono nel castello alcune foglie e i petali giallo pallido deiprimi narcisi selvatici."Benvenuta" le disse la MagiStatua dell'ex preside Vibroso con un leggeroinchino. "Ecco il Cappello Parlante pronto per il tuo smistamento!"Alyce sorrise avvicinandosi. "Spero che non mi mandi tra i Tassorosso o iSerpeverde... mi sentirei una mollacciona sfigata..." mormoro' la bimbaponendosi obbedientemente sotto le tese multicolori del Cappello."Mmh... se non vuoi essere Tassorosso parti male, piccola strega," le disseil Cappello cominciando a sondare le sue caratteristiche e trovando iltalento principale dei Tassi bene inciso nella sua mente. "Pero'..."continuo' a mugugnare la magica stoffa "Vedo dell'altro... Forse hairagione... In effetti non è tra i Tassi il tuo destino..."Dopo pochi secondi di analisi, il Cappello dsi gonfio' e nell'atrio inpenombra urlo' a tutta voce:

Un Lupogrigio saresti diventata, se Boscobolla esistesse ancora Ma noi a Bubblewoods siamo ora e a CORVONERO sei destinata!

Appena detto questo è circondata da una allegra brigata composta da Rubinia Circlestar (figlia del mio professore preferito) Gastri di Delfi ( un nome che mi ricorda troppo l'apparato digerente, ma sembra una persona simpatica) Ernest Stammer (il suo nmome sarà legato per sempre al cibo marcio del tritarifiuti nel quale battezza i novellini) May Lirin (....) e mi sembra ci fosse pure Lunara Quattrogatti (una tassorosso tutt'altro che mollacciona)

Comunque le Due Corvonero decidono di lasciare che i tassi e i serpenti si vendichino, siccome era tutto calcolato, io ed Oreste accorriamo, Oreste distrae le serpi e i tassi, io piglio quella incosciente e la porto lontano da loro , ma molto molto lontano, le insegno che i tassi non sono mollaccioni e la lascio al suo destino, sperando che lei si ficchi direttamente da Finarfin Palantir, ma non succede ed arriva un infuriata Pinella Moon che decide di riportarla al suo destino.

Io mi prendo di rimorso, vado all'ingresso e ribecco quella piantagrane (è il mio amore!) in mano ai 'vendetta tremenda vendetta' insieme al conte Palantir cerco di far ragionare i VTV (vendetta tremenda vendetta) comunque Stammer se ne esce dicendo che a me lei piace e voglio fargli il fare il giro (che quella ragazza mi attira è vero ) io ci casco da idiota , Stammer mi becca alle spalle con un Cunfundus e mi manda insieme a Fin, Alyce e Oreste (che sospetto volesse vedersi la scena senza intervenire) nel tritarifiuti, dal quale non capisco bene se mi abbia salvato Oreste, Rubinia Circlestar, Gastri di Delfi ,Alrune Ask, Silfydes Sky, ho un pò parecchia confusione in testa, fatto sta che mi salvo dal tritarifiuti.

In quei giorni i miei pensieri vanno spessoin zona Alyce ( non sempre in maniera innocente e pura...non credo di esserlo)

E' i una bellezza molto diversa dalle altre.

E' magra, molto alta, all'epoca aveva lunghi e lisci capelli neri come un corvo, è di Origini parecchio miste.

E' umana solo per un quarto, poi è metà Banshee, ed un quarto sirena, ha quindi abilità congiunte di queste tre razze (umani, Banshee e Sirene)

Comincio già a capire molto di lei, capisco soprattutto la sua doppia natura, Banshee e Sirena.

Quando è in vena Banshiesca è molto cupa, urla, si arrabbia, è scontrosa ed acida, quando è Sirena è molto spirituale, dolce, affabile, ed emana una certa saggezza, quando invece è in vena umana è allegra e spiritosa, di grande compagnia.

E' molto sensibile,brava a scrivere, brava a tirare su il morale (anche se molto spesso c'è bisogno di tirare su il suo di morale)

Non è il tipo a cui piace litigare o piacciono le battaglie (non che non litighi, ma non le piace).

Come tutti ha delle paure, le sue paure sono dovute alla sua natura, alla paura della sua natura di Banshee, capace di uccidere con la sola voce, ma io non credo che lei sia pericolosa.

Spesso quando scherza dice di essere violenta e sadica, ma in lei non c'è traccia di violenza, non farebbe del male ad una mosca (non lo farebbe con cattiveria)

Gli uomini pure possono uccidere, lei non è più pericolosa di altri, non sono le nostre qualità o poteri a farci pericolosi, ma la nostra indole.

Cosa amo di lei? tutto, amo la sua anima ed il suo...suo....suo...corpo (l'ho detto!)

Amo quel suo modo unico di emozionarsi, le sue sparate in napoletano, la sua fervida inteligenza, il fatto che è una tontolona (tutte le persone con un grande cervello sono un pò tonte) ma più che tonta è imbranata, ma mi fa molta tenerezza questo, vorrei sempre essere con lei per poterle dare dei dolci baci quando si fa male, vorrei poterle essere accanto quando si fa male (istinto materno....ne ho fin troppo!)

Però le ho fatto del male, quando si è tagliata i capelli le ho dato del manico di scopa nella mia idiozia, senza rendermi conto di quanto la ferissi, e lei dopo mi ha detto che eravamo solo amici....solo amici????

E grazie ad una buona dose di fantasia, ed il mio stregatto sono riuscito a riconquistarla. (guardate sul suo Blog una 'Banshee a Bubblewoods' quello che successo!!!!!

ALYCE TI AMO!

Sunday, April 16, 2006

Leonardo Bronzagnello


Vengo al mondo nel carrozzone di mia madre alle 23:55 del 13 luglio 1994

Cresco con gli zingari, in quanto mia madre è zingara, in tutto siamo una carovana di 46 zingari maghi, i primi anni di vita vaghiamo per tutta l'europa, avendo scontri e confronti con i maghi non zingari, con i Babbani gage (non zingari) e con gli zingari non maghi.

All'età di tre anni comincio a domandarmi chi sia mio padre, tutti i miei amichetti avevano un padre, ma io no!

Mia madre mi dice che mio padre è un uomo meraviglioso e che un giorno sarebbe venuto a vivere con noi. io le credo e mi immagino mio padre come un uomo bellissimo e forte che un giorno avrebbe portato me e la mamma con se.

Mia madre era molto piccola di statura, scura di carnagione, il naso lungo ed aveva delle forme morbide morbide, era bello addormentarsi sul suo seno, ricevendo le sue coccole.

Mio nonno materno mi ha fatto da padre in assenza di un padre vero, mio nonno era pure basso e scuro e portava una tuba grigia ed un frac vecchio, è un uomo paziente e molto solare, però non aveva un seno morbido su cui potersi addormentare!!! e questo mi dava parecchio fastidio!!!
Mia nonna materna era un pò fredda con mia madre, litigavano spesso, la chiamava 'sgualdrina' 'rovina della mia famiglia' e cose così, gli zingari ortodossi hanno una morale molto rigida, se una donna zingara si mette con un non zingaro la donna deve abbandonare il campo, ma mio nonno voleva troppo bene a mia madre per cacciarla, ma mia nonna a quanto pare no! questo motivo, più il non possedere un seno morbido non mi facevano andare molto d'accordo con mia nonna.

Oggi molti zingari non sono più nomadi, si limitano a vivere ai margini, le poche piccole comunità di zingari maghi si spostano in continuazione, l'Italia era il posto che preferivamo, i controlli erano pochi e potevamo agire in maniera indisturbata (Non facevamo troppo di male) pure la Romania e L'Ungheria erano belle, in Ungheria non dovevamo rubare ed era più bello!!

Ma l'Italia è la mia patria da sempre, ci ho vissuto più tempo che in altri posti.

Quando avevo quattro anni mia madre mi cominciò ad insegnare la magia, e ben presto imparai a padroneggiarla bene, anche se spesso facevo casini.

A sei anni un signore mi diede un pendolo ipnotico, io non conoscevo questo signore e non l'ho mai conosciuto, mi ricordo che era alto e largo di spalle, un pò avanti con gli anni, i capelli lunghi grigi raccolti in una coda e la barba e che provava un certo affetto per me, anche se io non conoscevo lui e lui non conosceva me.

Mia madre quando l'ha vista prima mi ha rimproverato molto, poi ha visto che non era una roba oscura, mi ha comprato un libro e mi ha fatto insegnare come usarlo.

Devo dire che con quei poteri mi sono un pò montato la testa, non che io sia bravissimo con l'ipnosi, spesso ho difficoltà, ma l'ipnosi è molto rara come tecnica, e questo la rende temibile.

Ne ho spesso approfittato, soprattutto mi divertiva ipnotizzare i clericali babbani per vederli fare cose buffe, una volta però ho esagerato, ho fatto scomunicare un Cardinale per un ipnosi mal'andata e lui è rimasto leggermente confuso per tutta la vita.

Da quel momento non ho più usato l'ipnosi, mi vergognavo di me stesso ed avevo molta paura, perchè i miei nervi soffrivano ogni volta che usavo l'ipnosi.

Poi, un triste giorno,mia madre venne morsa da un Licantropo, io avevo nove anni, ed ogni mese lei diventava una belva, per molti fu la goccia che fà trabboccare il vaso, la volevano cacciare via, non la sopportavano più, ma la solidarietà fu più forte, e ogni mese le preparavamo l'antilupo.

Una sera si è scordata di prenderla ed ha distrutto mezzo accampamento, nessuno voleva farle male, poi si è avventata su di me, io ero paralizzato dall'orrore, non potevo credere che quel mostro fosse mia madre, la mia dolce mamma dal seno morbido, mi atterrò, mi stava per mordere ma ad un certo punto una voce echeggiò:

"AVADA KEDAVRA!"

Il Licantropo mi cadde pesantemente addosso dopo un sommesso rantolo che sembrava quasi umano, io ero lì, non volevo muovermi, piangevo, paralizzato e completamente sfibrato, mio nonno mi prese di forza e mi abbracciò, io guardai mia madre......era morta, e quel che era peggio, mi stava per mordere, ma avrei preferito mille volte essere un lupo mannaro come lei!!! per poterle volere bene anche con la luna piena, potere sentire il suo affetto anche al plenilunio, ed invece no!!! era morta, l'avevano uccisa, l'avevano uccisa quando mi stava per fare il dono di essere come lei!!! e la cosa peggiore è che io avevo riconosciuto la voce che aveva pronunciato la maledizione, era stato mio nonno. non ricordo quello che feci, mi dicono che non ero più in me, scalciavo ed imprecavo, bestemmiavo e picchiavo, odiavo tutti! li odiavo, odiavo mio nonno, che mi aveva portato via mia madre quando mi stava per donare il suo affetto, permettendomi di volerle bene anche con la luna.

Se mio padre non fosse arrivato pochi giorni dopo credo che me ne sarei fuggito presto.

Ero ancora sconvolto quando lo vidi venire all'accampamento.

E' un uomo alto 1:90, dalla pelle chiara ma molto dura, la barba poco fatta e ispida, ben impostato, gli occhi sono marrone scuro ed il loro taglio è leggermente più dolce del mio, i capelli erano ricci e morbidi e gli cascavano sulle tempie così, con malinconia lieve.
All' inizio ero arrabbiatissimo, perchè se lui fosse venuto prima io lui e la mamma saremmo stati ancora felici, ma poi mi sono subito affezzionato a lui, ed ho lasciato il campo senza rimorsi, non li perdonerò mai, li odio!

Abituarmi alla vita sedentaria non è stato difficile, l'appartamento di mio padre è bello ma sempre in disordine, il suo socio di affari Edward Radames Frogstomp non è bravo nelle faccende domestiche, e mio padre è molto pigro.

Edward è un ometto di origini olandesi-inglesi. molto tarchiato, con una faccia larga da rana ed i capelli ricci spinosi e folti, è molto educato e mi fa ammazzare dalle risate.

Mio padre è un caccia demoni, insieme ad Edward. lo chiamano da tutto il mondo per fare esorcismi e disinfestazioni.
Edward è l'esorcista, ma non di quegli esorcisti che si vedono i babbani in tv, Edward dice che l'esorcismo è una cosa diversa e complicata.

Mio padre si occupa invece di uccidere i demoni, molto spesso lo chiamano i privati, ma a volte anche i ministeri della magia.
Il lavoro rende, ma porta via molto tempo.

Mi sono subito ambientato a Taormina, ho fatto amicizia con i maghi ed i non maghi del posto, e soprattutto nel locale estivo ' l'Elfo Sbronzo' ho scoperto l'esistenza della scuola di magia e stregoneria di Bubblewoods, eccitato chiedo a mio padre se posso fare domanda di iscrizione, lui mi dice di si eccitatissimo e mi spiaga tutto su Bubblewoods, io sono molto eccitato ma ho paura, non ho mai vissuto molto al chiuso e vivere in un castello mi spaventa un pò....ma sti cazzi ci vado lo stesso.

Ed infatti ci sono andato! era il 19 gennaio, mi sono messo in testa il cappello di Vibroso con la speranza di non finire a Serpeverde, ma il cappello era un pò deluso da questa mia speranza, forse mi vedeva bene tra i serpeverde, bah!

Ma alla fine ha decretato così

saresti stato un Falcobianco a Boscobolla ma sei un GRIFONDORO a Bubblewoods


Ero davvero contento!!!

all'inizio mi trovavo bene con i Grifoni, ma certi avvenimenti hanno incrinato e spaccato la casa di Grifondoro

Tutto è cominciato a mio avviso con la mia avversione per il rismistamento di May Lirin, solo dopo ho capito che May era da sempre destinata a Serpeverde, ma mi ha dato fastidio all'inizio vedere un Grifondoro abbandonare gli ideal per andare in un altra casa, credo che mi avrebbe dato fastidio anche per un altra casa...però devo ammettere che son o stato troppo severo nei miei giudizi.

Comunque un bel giorno, subito dopo una delusione d'amore, vado con i Grifoni a prendermi una cioccolata ed incontro May Lirin, fin qui niente di male, sino a quando non comincia ad accusare la persona che mi piaceva di Infedeltà, non comincia a starnutire per via della sua Allergia allo stregatto e decide in allegria di schiantare il mio famiglio.

Poi tutti la portano in infermeria preoccupatissimi per il suo stato di salute scordandosi che prima ha quasi ucciso Cingolo il drago di Aki, insultato Vindica, dato della pivella a Sil, e schiantato Oreste. La cosa mi è sembrata leggermente beh....ingiusta?

Poi addirittura vado a scoprire che lei è mezzo lupo mannaro (ci arrivo attraverso allusioni e deduzioni) e allora....beh...le vecchie ferite si riaprono.

il professore Circlestar decide di assegnarmela come Tutor per la Licantropia, io sinceramente non la posso soffrire, lei mi chiede perchè mi interessa la Licantropia, le dico la verità, o meglio, mezza verità, ovvero che mia madre è morta e che era un Licantropo (è vero che però prima la chiamo zia demente e che io e lei non avevamo nulla da spartirci ma cazzo mi ha schiantato il famiglio e ne è uscita impunita!)

Comunque da lei non mi aspettavo ne abbracci fraterni, ne coccole e ne niente, soltanto un 'oh capisco' come io avrei fatto con lei.

Invece decide di prendermi in giro ' Povero Bronzagnello che ha perso la mamma' ' che storia stucchevole mi viene da vomitare' ' ti aspettavi un abbraccio fraterno?'

In quel momento sono morto, la rabbia mi ha ripreso come non era successo mai, lei decide di uscirsene con il famiglio di Circlestar, ed io decido vendetta (in quanto credo che quello sia il suo di famiglio) esco e schianto il pappagallo, la prendo in giroci disarmiamo a vicenda e cominciamo a darcele di santa ragione, io ero completamente fuori di me, per fortuna presto arriva il professor Circlestar ci divide, lei era piena di lividi ed io zuppo di sangue, ci manda in infermeria ed io mi rendo conto della bestia che sono stato.
Rischio l'espulsione, dopo un consiglio di scuola però si decidedi non prendere provvedimenti, ma di essere più presenti,io vengo chiamato dal professore, voglio dargli il mio pendolo, ho maturato che non devo avere poteri che mi facciano credere superiore agli altri, dopo una discussione nella quale il professore mi chiede delle mie capacità e mi vieta di usare il ciondolo io decido di regalarglielo e di lasciare i grandi poteri a tempi in cui io sarò più maturo. Decido pure di andare in Infermeria e di chiedere scusa a May Lirin, mi siedo accanto a lei e le dico quanto stupido e bestiale e stronzo e bastardo io sia stato, le offro un cioccolattino, ma non sono ancora sicuro che lei abbia accettato o meno le mie scuse, non lo so non me lo ha detto, io aspetto però di saperlo.

Comunque subisco la rappresaglia del suo Ragazzo Ernest Stammer, le amiche di May smettono di parlarmi, così come Cooky, e come amici mi rimangono Silfydes Sky, Penelope Granger e Finarfin Palantir. di loro parlerò meglio in seguito.

Con loro tre passo momenti molto belli, ma il momento più bello arriva con la venuta del piccolo uragano napoletano.

Il giorno prima la sua iscrizione litigo con Jeremy Dust perchè ritiene che fermare gli scherzi di Stammer (ama buttare i ragazzetti appena smistati nel tritarifiuti) non sia bello, è arrabbiato con me perchè ho litigato con May e l'ho picchiata (ha ragione che sono stato una bestia, ma lui non dovrebbe sentirsi in dovere di giudicare o di dare sentenze) mi ha chiesto se pensassi a quello che dicevo, mi ha detto che lui è più grande ed ha più esperienza, beh che dovevo fare? gli ho risposto a tono no? poi loro si sono offesi e non mi hanno parlato più, ma io non volevo mica litigarci, o meglio, si litiga ma si arriva ad una soluzione!! se ci si arrocca si è fottuti!
Ho litigato con Helena Storm per motivi simili le ha dato fastidio che io usassi la parola 'nemici' anche se lo facevo per scherzare io sono più grande di te, ascolta i grandi, non parlarmi così...



io con lei stavo solo scherzando!! le ho pure detto che non avevo voglia di litigare, si è offesa e non mi ha parlato più! Rivolgo un appello a questi soggetti, a me litigare non piace, o meglio, mi piace litigare ma mi piace arrivare ad un punto di soluzione! non credo che i nostri battibecchi siano stati così offensivi o brutti o maledetti da non potere riprendere a parlare no? almeno per arrivare ad un punto di arrivo, io sono sempre pronto a correggermi ed ha chiedere scusa ma se vi mettete a fare gli offesi io che devo fare? poi le avete cominciate voi le discussioni non io! io vi ho solo risposto! che pretendevate?


Ma arriva la ragazza più bella di tutta Bubblewoods, e soprattutto più in sintonia con me (è pazza quasi quanto lo sono io!) bene, parlerò di lei nel prossimo post.

Per ora vi auguro di essere felici



p.s. Quello in foto è Leonardo M. non Leonardo Bronzagnello, Leonardo M. è il pazzoide di quest'angolo!!!!

Intervista Al Bronzagnello!

Rispondi al gufo copiando le risposte in una nuova pergamena.Cambia tutte le risposte in modo che siano personali e rimanda il gufo alla Scuola di Bubblewoods.Teoricamente conoscerai tanti piccoli particolari che non conoscevidei tuoi compagni di Scuola.

1.Che ore sono?Azzo ne so!!!
2.Nome:Leonardo
3.Cognome: Bronzagnello
4.Data in cui di solito spegni le candele?13 luglio
5. Altezza: 1,60
7. Occhiali? No
8. Tatuaggi? Ancora nessuno, aspetto i diciassette anni
9. Capelli? Castano scuro, molto spettinati
10. Residenza attuale: Torre di Grifondoro a scuola, Via sette gatti meno uno 69 a Taormina nelle vacanze
11. Ti sei gia' innamorato(a)? credo di si
12. Hai gia' amato qualcuno al punto di piangere? E' ancora troppo presto
13. Cosa vuoi fare da grande? O l'Auror o L'insegnante o il caccia demoni
14. Cosa sognavi di fare da grande? Il mago potente
15. Qual e' il tuo incantesimo preferito? Stupeficium
16. Il gioco piu' scemo che ti ricordi? la battaglia a sassate
17. La tua prima scopa? mai avute ma un mio amico mi ci ha fatto volare da piccolo, inutile dire che mi sono spatasciato al suolo dopo tre secondi (avevo quattro anni)
18. Il piatto che più preferisci? Pasta alla Carbonara
19. Ti piace cucinare? Si, se devo poi mangiare
20. Il piatto che cucini meglio? Pasta alla Carbonara
21. L'ultima volta alla Pioppola? deve arrivare ancora la prima
22. Pandispagna o Sfoglia? Peperoncino
23. Numero preferito? 44 mi fa simpatia
24.Sei scaramantico/a? Solo se mi conviene
25. Qual è la cosa che ti fa più schifo? La carne in putrefazione
26. Giorno della settimana che preferisci? Sabato
27. Preferisci dare o ricevere? Dare, ma ricevere non fa schifo, fin' ora ho più dato però
28. Fiore preferito? Orchidea
29. Bevanda alcolica? Ho assaggiato il Margarita, ma la birra è meglio
30. Animale preferito? La volpe e gli Stregatti
31. La cosa in assoluto che riesci a fare meglio? rompere i coglioni
32. Riesci ad arrotolare la lingua? so fare parecchi giochetti con la lingua
33. Come ti vedi da qui a 10 anni? In lotta contro qualcosa.
34. L'ultimo gufo che hai ricevuto? Mio padre che mi mandava a fanculo per via che lo avevo svegliato
35. Qual e' la cosa che ti fa piu' arrabbiare? La stupidità
36. Qual e' la cosa piu' bella che esiste? La Libertà La Bellezza e L'amore
37. A che ora vai a dormire? Quando ne ho voglia ed in genere sono le 02:00 passate
38. Nome da uomo preferito e perchè? non ne ho di preferiti da uomo
39. Nome da donna che ti piace di piu' e perche'? Milena, non so spiegare il motivo.
40. Qual e' la persona che meno probabilmente rispondera' a questogufo? Adolf Hitler
Chi è questa sorta di mostro senza occhi vestito con un camicione alla Saruman (molto più chic devo dire) e delle grosse guanciotte paffute??

Questa foto è stata scattata il 13 luglio del glorioso 1989 in un imprecisata grande città del nord.

Quell' anno rimase nella storia per vari motivi:

  1. 1: Cadeva il muro di Berlino

2: Moriva il comunismo

3: boh!

Il 13 Luglio 1989 Harrison Ford compiva.....(un momento l'ho scritto da qualche parte...cazzarola...uff..ah eccolo) 47 anni, c'era un caldo boia, e....io uscivo urlante ed incazzato come un ape dalla vagina di mia madre (cacchio si stava comodi lì dentro)

Il mostro senza Occhi qui sopra con il camicione da Saruman molto più chic sono io!!!! il giorno della mia nascita!!! che dolce che sono non è vero???? no?! vabbè

In questi diciassette anni non ho fatto molto, ho osservato molto soprattutto... ho scritto, disegnato, mi sono incazzato parecchie volte, ho riso altrettanto, ho sognato parecchio, ho amato qualcuno.

Perchè ho un Blog?

1: Boh!

2: ......Boh!

3: Scrivere quattro cazzate in assoluta libertà!

4: Dare voce al mio Alter Ego Magico Leonardo Bronzagnello! che si sente troppo asfissiato da me (ingrato! l'ho creato io!!)

5: Beh...Leonardo M. comparirà poche volte, lascerò molto spazio a Leonardo Bronzagnello.

Leonardo B: Ecco bravo quindi levati dal piffero e lascia scrivere me che sono pure più bravo!

Leonardo M: aspetta un momento.....Ok, allora, eccovi la presentazione di


Leonardo Bronzagnello
I Anno Grifondoro/Falcobianco
Cartman nel Trio dell'Oca selvaggia che non abbandonerà mai
Assistente di Storia delle Arti Oscure anche se non sa cosa assistere
Innamorato di Alyce più che mai

Io volevo soltanto mettere dei commenti!!!!!!


(attenzione potrebbe indurre sonnolenza o rallentare l'attività cerebrale!)


Tump.....Tump.....Tump....Tump...Tump....

Mi ritrovo a passeggiare per questo....questo....cos'è sto coso?


Oreste: Un Blog!

Leo: Chi ha parlato?

Oreste: io

Leo: Grazie! ma chi sei tu?

Oreste: E' scritto prima dei ' due punti' deficente!!! sono Oreste!

Leo: E chi sei?

Oreste: Un essere creato da te per farti da spalla in questa presentazione del Blog!

Leo: Blog??? cos' è un Blog???

Oreste: Questo è un Blog!

Leo: Ma io non volevo un Blog!!! io volevo solo mettere dei commenti ad un altro blog!!!

Oreste: Prima dovevi avere un Blog per potere scrivere commenti idiota!

Leo:.............(faccia molto perplessa)..........

Oreste: perchè hai scritto una marea di puntini e poi 'faccia molto perplessa' tra parentesi?

Leo:.......era un effetto scenico!!

Oreste: Ohhhhh

Leo: Si ma io che ci faccio con un Blog???

Oreste: Beh, ci scrivi quello che vuoi e nessuno ti può censurare!!! è il tuo angolo di libero sfogo! il tuo diario!

Leo: Davvero???

Oreste: La smetti di fare il deficente?

Leo:......era un effetto scenico!!!

Oreste:......Oh.......farai parecchia strada con questi commenti scenici!!! Davvero!!

Leo: Vaffanculo!

Oreste: Fottiti!

Leo: Mi hanno censurato?

Oreste: No!

Leo:............EVVIVA IL BLOG!!!!!!!!




fine



Protagonisti

Oreste (lo stregatto che simboleggia la mia pazzia galoppante)

Leo: (L' umano che non simboleggia un piffero in quanto Leo sono io!!!!)